top of page

Pubblicato il DM per l’Agrivoltaico Innovativo

Aggiornamento: 18 gen




In SINTESI:


BENEFICIARI:

imprenditori agricoli, in forma individuale o societaria anche cooperativa, società agricole, nonché consorzi costituiti tra due o più imprenditori agricoli e/o società agricole, imprenditori agricoli ivi comprese le cooperative agricole e le cooperative o loro consorzi e associazioni temporanee di imprese agricole

associazioni temporanee di imprese, che includono almeno un soggetto sopra indicato


REQUISITI:

impianti agrivoltaici di potenza fino a 1 MW a seguito di iscrizione in appositi registri

impianti agrivoltaici di QUALSIASI potenza a seguito di partecipazione a procedure pubbliche competitive


GARANZIE PER AMMISSIONE (IN SINTRESI):

rispettano dei seguenti requisiti:

1. La superficie minima destinata all’attività agricola deve essere pari almeno al 70% della superficie totale del sistema agrivoltaico

2. L’altezza minima dei moduli deve consentire la continuità delle attività agricole (o zootecniche) anche sotto agli stessi e rispetta, in ogni caso:

minimo 1,3 metri nel caso di attività zootecnica e impianti agrivoltaici che prevedono l’installazione di moduli in posizione verticale fissa;

minimo 2,1 metri nel caso di attività colturale.

3. Producibilità elettrica specifica dell’impianto agrivoltaico avanzato (FVagri) non inferiore al 60 % della producibilità elettrica di un impianto fotovoltaico di riferimento (FVstandard).

garanzia della continuità dell’attività di coltivazione agricola e pastorale sottostante l’impianto;

possesso di dichiarazione di un istituto bancario che attesti la capacità economico-finanziaria, tenuto conto della redditività attesa e della capacità finanziaria ed economica del gruppo;

possesso del titolo abilitativo alla costruzione e all'esercizio dell'impianto;

possesso del preventivo di connessione alla rete elettrica accettato in via definitiva (o provvedimento favorevole di valutazione di impatto ambientale, ove previsto).


TARIFFE DI RIFERIMENTO E COSTI AMMISSIBILI:




Il GSE eroga gli incentivi per un periodo pari a venti anni.


Oltre alle tariffe incentivanti applicate all'energia immessa in rete il decreto concede un contributo in conto capitale nella misura massima del 40% dei costi ammissibili.


La nostra Area Bandi-Contributi e Incentivi ti può aiutare nella gestione nella pratica



Via Giovanni Falcone, 7 -33013 Gemona Del Friuli (UD)

Tel. 0432 1675400



37 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page